Tous les animaux ne sont pas bleus: il grande libro delle piccole differenze, in francese

Tous les animaux ne sont pas bleus!

Quale titolo migliore per sintetizzare il tema?

Béatrice Boutignon ci offre un viaggio tra specie animali, uguali e, allo stesso tempo, diverse!

 

Pinguini, rane e persino dinosauri, a gruppi di cinque, offrono un tributo alla speciale individualità di ogni essere vivente facendola emergere all’interno della similarità, il tutto, in uno stile semplice, colorato e divertente.

Insieme, si possono anche sondare in lingua le semplici ma fondanti nozioni quotidiane : grande/piccolo, alto/basso, freddo caldo, ma anche i colori e le emozioni.

La lettura è destinata ad una fascia di età prescolare (o a quella scolare per l’esercizio di lettura autonoma in lingua).

 

Vi dirò, noi ci divertiamo molto in due modi differenti :

uno, per così dire, teatrale : ogni personaggio indossa una sua propria voce, personalità, mimica, ossia delle sfumature che andiamo ad interpretare

l’altro, per corsi dire, ludico-logico : il lettore sceglie a caso una pagina e propone l’indovinello

Je n’ai pas mon pareil pour me dorer au soleil… 

…chi parla è una rana, ma quale??

 

Ma chissà in quanti altri modi si può condividere e godere di questa lettura in cui acquerello e testo si fondono in armonia!

E’ sicuramente uno di quei libri sui quali c’è poco da spiegare, ma tanto da apprezzare!

L’autrice, Béatrice Boutignon, è diplomata a l’École Estienne  e questa presentata è la sua prima opera (alla quale hanno fatto seguito altri testi che assolutamente consiglio) pubblicata con l’editore Le baron perché .

 

Se volete familiarizzare con lo stile illustrativo prima di un’eventuale acquisto, vi suggerisco di fare un salto sul suo sito per ammirare le sue pitture fatte di contorni che sembrano esser presenti, per poi sfumare, mutevoli, come nubi.

 

Tous les animaux ne sont pas bleus è disponibile su amazon.fr

Related Posts with Thumbnails

Leave a Reply