Biscotti per Natale: i Lebkuchen

Con il conto alla rovescia per Natale ormai ufficialmente iniziato, in molte case è iniziata quella che amo definire “l’epopea dei biscotti”! Sembra, infatti, inevitabile che il forno domestico sia acceso costantemente e che la casa si riempia dei profumi speziati e avvolgenti che i dolciumi natalizi emanano. Non so darvi una spiegazione scientifica del perché ciò accada (il freddo, la voglia di preparare regali home-made, un improvviso desiderio di mettersi tutti insieme a impastare e infornare), ma posso dirvi che non c’è miglior modo per trascorrere delle ore piacevoli e portare allegria in casa!

In casa nostra, i biscotti che non devono mai mancare nelle settimane che precedono il Natale sono i tedeschi Lebkuchen. Ormai sono un appuntamento costante e non so neanche più da dove arriva la prima ricetta che abbiamo provato, negli anni perfezionata per arrivare a quella che vi propongo oggi.

I Lebkuchen sono stati inventati nella regione di Norimberga e se ne fa risalire l’origine al Tredicesimo secolo. Probabile che il nome Lebkuchen derivi dal latino libum (pane piatto) o da lebbe, parola di origine germanica che significa dolce.

Si dice che i primi a prepararli furono i monaci (avete fatto caso che molti dei migliori dolci sono stati inventati nei conventi e nei monasteri?) e tra gli aneddoti legati ai Lebkuchen ce n’è uno con protagonista addirittura un imperatore!

Infatti, Federico III, Imperatore del Sacro Romano Impero, convocò nel 1487 proprio a Norimberga un’assemblea di tutti gli Stati dell’Impero; in quell’occasione furono preparati più di quattrocento Lebkuchen decorati con l’effige del sovrano che furono distribuiti ai bambini della città.

Anche oggi è possibile trovare Lebkuchen riccamente abbelliti con glasse colorate e dalle forme più disparate. Ciò che non deve certamente mancare è il miele, ingrediente fondamentale cui si aggiungono spezie, mandorle, farina. Al miele sin dall’antichità sono associate capacità taumaturgiche (si credeva fosse un dono degli dei) per cui anche i Lebkuchen che ne contengono in abbondanza erano visti come dolci – se non miracolosi – beneauguranti. Dal 1996 i Nümberger Lebkuchen sono tutelati dalla denominazione d’origine controllata.

Oggi ve li propongo in una versione classica in cui gli ingredienti tradizionali non mancano. Preferisco però non arricchirli troppo con una glassa eccessivamente zuccherosa, soprattutto perché li devono mangiare anche i bambini! Per renderli lucidi e aggiungere un tocco di sapore, preferisco spennellarli a fine cottura uno sciroppo leggero fatto con zucchero a velo e succo di limone.

Dato che questo è il mio ultimo post del 2012, ne approfitto per fare un grosso augurio di buone feste a voi, ai vostri bambini e alle vostre famiglie.

Adesso… tutti in cucina a sfornare biscotti!

Claudia

 Fonti

Lebkuchen

Ingredienti per circa 50 biscotti

  • 300 gr farina 00
  • 100 gr mandorle macinate
  • 180 gr zucchero di canna
  • 180 gr miele
  • 100 gr burro
  • 1 uovo (si usa solo il tuorlo)
  • 1/2 cucchiaino circa di cannella in polvere
  • un pizzico di miscela “quattro spezie”
  • 1 limone
  • 1 cucchiaino di lievito vanigliato
  • 100 gr Zucchero a velo

Preparazione

1. In una casseruola raccogliere lo zucchero di canna, il miele ed il burro a pezzetti, mescolare a fuoco basso per far sciogliere tutto fino all’ottenimento di un composto omogeneo.

2. Fare raffreddare e aggiungere il tuorlo, la cannella e i chiodi di garofano, la buccia grattugiata del limone, le mandorle tritate e la farina setacciata con il lievito.

3.Mescolare con un cucchiaio di legno, lavorare poi con le mani fino a quando l’impasto si staccherà dai bordi della ciotola. Avvolgere in pellicola trasparente e far riposare in frigorifero per una notte.

4. Stendere l’impasto con il matterello, deve essere spesso qualche millimetro, e ricavate dei biscotti con le formine che preferite (ovviamente in periodo natalizio io uso quelle più in tema :-)).

5. Cuocere i Lebkuchen in forno caldo a 180°C. per circa 15 minuti.

6. Fate raffreddare i Lebkuchen e spennellarli con una glassa preparata mescolando lo zucchero a velo con il succo filtrato del limone.

Come ci aiutano i nostri bimbi?

  • Mescolano (fuori dal fuoco) gli ingredienti per l’impasto e lo stendono
  • Fanno i Lebkuchen con le formine
  • Spennellano i Lebkuchen con la glassa

 

Related Posts with Thumbnails

Comments

  1. Bilingue Per Gioco says

    Io li faccio di sicuro! In effetti a Verona in questa stagione fanno il mercatino di Norimberga (più o meno) e io li vado sempre a comprare, ma questa volte ce li facciamo noi.
    Però…
    Ecco, noi siamo golosastri, anche il migliore dei biscotti diventa ancora migliore con una copertura di cioccolata fondente (soprattutto se il biscotto è speziato). In genere io fondo semplicemente la cioccolata a bagno maria e ci immergo i biscotti, per metterli poi ad asciugare su un foglio di carta oleata. Femme du Chef, che ne dici? bene così o ci sono modi migliori per dare una copertura fondente ai biscotti?
    Grazie,
    Letizia

    • says

      Ciao Letizia,
      il cioccolato fondente è sempre una buona idea :-)
      se vuoi ricoprirli perfettamente prova a mettere i biscotti su una gratella/griglia e versa sopra il cioccolato fondente sciolto a bagnomaria. Abbi l’accortezza di piazzare la gratella sopra una vaschetta dove si raccoglierà il cioccolato in eccesso (evitiamo gli sprechi!). In questo modo i biscotti dovrebbero coprirsi in maniera uniforme e le dita rimangono pulite!

      • Bilingue Per Gioco says

        che le dita rimangano pulite mi sembra veramente improbabile… se no come li evitiamo gli sprechi?
        Grazie!
        Letizia

  2. Anna C. says

    Ciao Claudia,quest’anno vorrei farli anche io. Mi potresti spiegare che cos’é la MISCELA QUATTRO SPEZIE ?
    Si trova già in commercio ? Quale marca ? (Ho cercato un pò in rete e non ho trovato nulla)
    Grazie
    Anna

    Ps.ricambio gli auguri e grazie per i tuoi consigli culinari

    • says

      Ciao Anna,
      il quattro spezie è una miscela di spezie che di solito contiene pepe, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, in alcuni casi zenzero. Bacche molto profumate che danno un caratteristico profumo ai biscotti. La miscela delle spezie già macinate si trova in commercio (credo che alcuni brand da grande distribuzione lo facciano, prova altrimenti in un fornito negozio biologico o in erboristeria), io uso invece il mix di spezie non macinate e le tengo in un loro macinapepe così le ho sempre fresche.
      Io ho imparato a usarle in Francia dove sono facilmente reperibili. Prova a cercare in rete Quatre épices, dovresti trovare le informazioni che cercavi :-)
      Se hai bisogno di altro chiedimi pure (se mi dici in che città vivi posso provare a darti indicazioni su dove trovare le quattro spezie)
      Claudia

  3. Eva says

    Buoni i Lebkuchen! Negli anni passati ne ricevevamo sempre un pacco pieno dalla Germania, ma ora non più ahimè… Quest’anno abbiamo fatto i danesissimi honningkager, anch’essi al miele e spezie, piuttosto simili ai Lebkuchen e glassati al cioccolato… ma dovremo rifarli perché sono già finiti!!! 😉

  4. barbara says

    anch’io ho copiato la tua ricetta e approfitterò delle feste per cimentarmi! chissà però se a mio figlio piaceranno perchè in effetti hanno un sapore molto particolare…magari con la copertura a metà di cioccolato fondente come ha saggiamente suggerito Letizia riucirò a convincerlo!
    Buon Natale a tutte!!!
    Barbara

    • Bilingue Per Gioco says

      Non so quanto sia saggia la copertura al cioccolato, non me lo voglio chiedere, ma è buona!
      L.

Leave a Reply