Safari d’arte in Italiano e in Inglese

In questo post vi presento una collana di libri-gioco sotto forma di mini-guide turistiche bilingui dedicate a Roma e ai suoi tesori d’arte.
Il gioco proposto è una sorta di caccia al tesoro, appunto, in cui gli oggetti da trovare sono dei monumenti presenti in alcune zone del centro storico. La collana comprende i seguenti percorsi: Piazza Navona, Colosseo e Celio, il Ghetto ebraico, il Foro Romano, San Pietro e Villa Borghese.
Noi abbiamo scelto quest’ultimo per iniziare il nostro safari d’arte poiché il percorso proposto corrisponde in gran parte a quello che facciamo tornando da scuola delle bimbe a casa; grazie alle meravigliose giornate di sole che il più che mite clima romano ci regala nonostante l’inverno, quando è possibile ci concediamo qualche deviazione alla ricerca di un indizio;-)


Il percorso dentro Villa Borghese si adatta senza problemi anche a bimbi piccoli (direi dai 4 in su, più che altro perché non facciano troppi problemi a camminare per un bel tratto) poiché i clues, gli indizi disseminati nel parco, hanno quasi sempre forma zoomorfa, quindi sono facilmente riconoscibili anche dai più piccoli.

Allo stesso tempo, il testo che accompagna l’indizio dà molte informazioni di tipo storico -artistico, interessanti per il bambino in età scolare come per l’adulto, le quali vengono ulteriormente approfondite in domande a quiz alla fine di ogni indizio trovato e poi alla fine del safari d’arte; il testo a fronte in inglese aiuta molto nell’acquisizione della terminologia specifica, laddove si voglia procedere al gioco e alle spiegazioni esclusivamente in inglese.

Negli ultimi post pubblicati si è parlato molto di metodi e modi di essere famiglie bilingue; secondo me i Safari d’Arte possono essere un ottimo spunto per un’attività nella seconda lingua da fare con i propri figli, sia per chi usa Opol sia, a maggior ragione, per chi sceglie di parlare la seconda lingua solo in determinati contesti/momenti della giornata.

Dove si possono acquistare questi libri-gioco? Sicuramente nelle principali librerie e online sul sito dedicato (dove compare anche una lista di librerie a Roma dove è possibile trovarli)

E per chi non vive a Roma? Sul sito ci si può registrare alla newsletter mensile nella quale, a quanto pare, vengono proposti percorsi simili anche in altri luoghi, anche meno noti (sempre in Italia).
E comunque queste guide possono essere un’ottima idea per arricchire con un gioco bilingue una gita o una vacanza nella Città Eterna.

ps. Off topic, se frequentate Villa Borghese e  ogni volta vi chiedete di chi mai siano tutti quei volti delle tante statue senza nome, ecco un libro fotografico che offre molte risposte alle vostre curiosità: “I volti nascosti di Villa Borghese” di Valeria Arnaldi, Colosseo Editoriale 2011. In Italian only, I’m afraid ;-)

 

Related Posts with Thumbnails

Comments

  1. says

    Ciao, molto interessante, non avresti qualcosa da suggerirmi per Londra, nostra prossima meta per una fuga io e le bimbe ?Mi piacerebbe fare qualcosa come un safari della città con loro protagoniste (10 anni), ma non ho trovato nulla di adatto alla loro età….grazie

  2. Mariangela says

    Bellissimi! Anche noi di Roma, di libri simili ne abbiamo, ma nessuno bilingue!

Leave a Reply