Author Archives: Carolina

Nevicate di parole (Quando la lingua minoritaria si sblocca)

Durante l’emergenza neve a Roma, e per una settimana e mezza, i bambini sono andati a scuola per soli due giorni. Questo si è tradotto in una, non cercata, immersione totale in lingua spagnola, con l’eccezione di giusto due mattinate a scuola. I miei figli (4 e 2 anni) sono quindi stati tutto il tempo, […]

Nomi itagnoli / Nombres itañoles

I nomi itañoli. Già. Solo noi con un piede di qua e l’altro di là del Mare Nostrum riusciamo a farci problemi dove (forse) non ci sono. Perché forse voialtri non itagnoli non lo sapete, ma noi, quando siamo in attesa di un frugoletto che ancora non si sa se sarà maschio o femmina, ci […]

E tu che bilingue sei?

Oggi vi propongo un gioco. Non mi piacciono molto le etichette, le categorie, le definizioni, ma vorrei che ci soffermassimo un attimo e pensassimo a quale tipologia bilinguistica apparteniamo. Spesso non facciamo parte soltanto di una, ma a seconda del momento, del periodo, dei risultati ottenuti, dei traguardi raggiunti possiamo rientrare in più categorie. Nella […]

Epifania, che il Roscón de Reyes si porta via! (post con ricetta)

Cari lettori di Bilingue per Gioco, Buon Anno a tutti! Che sia un anno all’insegna del plurilinguismo, dell’integrazione, del rispetto e dell’interculturalità. (Che onore aprire la danze sul blog nel 2012! ) Parlavo qualche giorno prima delle feste, nel mio ultimo post del 2011, di cosa significa, a casa mia, trascorrere un Natale itagnolo: villancicos, […]

Natale itañolo (e Capodanno, e l’Epifania e tutto il resto)

Quest’anno per motivi familiari siamo rimasti a Roma. Natale, Capodanno ed Epifania a Roma. Uh, molto italiano, mi sono detta. Come farò a far trascorrere una vacanza natalizia bilingue ai miei teppisti itagnoli? Ci vuole organizzazione, un pizzico di immaginazione e l’aiuto della rete. Il natale itagnolo comincia l’8 dicembre e finisce il 6 gennaio. Vediamo […]

Gatos falsos, falsi mici, falsi amici

Avete letto bene: falsi mici. Io i falsi amici me li immagino proprio così: come dei micioni birichini che si stiracchiano, mezzi assonnati, birbantelli, che si prendono gioco di noi poveri itagnoli. Fino a poco tempo fa, a casa mia si mangiava en la tabla. Mia figlia, tre anni e mezzo, ha finalmente capito che […]

Vàsisdas?

Il mio post di questa settimana doveva girare attorno ai falsi amici e i bambini itagnoli, ma gli eventi del finesettimana mi hanno fatto cambiare idea. Prometto che ne parlerò la prossima volta, l’argomento è succoso. Oggi vorrei parlare della facilità per le nuove lingue dei bambini bilingui e della naturalezza con cui le affrontano. […]

La lingua del cuore

Da quando sono rimasta incinta della mia primogenita (che ora ha un po’ più di tre anni e mezzo) avevo le idee chiare sul suo bilinguismo. Nonostante ciò, o proprio per questo motivo, ho letto tanti libri, cercato tanta informazione su internet (BpG ancora non esisteva ) parlato con tante persone. Il punto era che, a […]

¡Camarero, dos Cervantes, por favor!*

Se c’è una cosa che ho imparato, a mie spese, in questi dieci anni di itañolità è a non discutere di enogastronomia con “semplici” spagnoli o italiani. Niente da fare, sono entrambi convinti che la loro cucina e i loro prodotti siano i migliori al mondo e, por supuesto, migliori dell’altro. Ma che ne sapranno […]

¡Adelante, itañoles, con juicio!

L’autrice di questo post è Carolina, che inaugura e cura la rubrica Itañoles. Lo spagnolo è facile. Tanto basta mettere la –s a fine parola. Vabbeh, ma essendo italiano lo spagnolo è una passeggiata. Ma in fin dei conti italiani e spagnoli ci capiamo. Basta che parliamo piano. Quante volte avrò sentito, nei miei dieci […]