Ecco gli indirizzi delle Scuole Internazionali di Roma, in Inglese, Francese, Tedesco e Spagnolo.

Per i pareri delle mamme sulle scuole bilingui e internazioni di Roma vedere qui.

Per consigli su come scegliere la scuola,  valutare se mandare o meno i bambini ad una scuola internazionale o bilingue, confrontare i programmi e chiedere le domande giuste, potete vedere qui, per gli asili, e qui, per le scuole elementari.

INGLESE
AMBRIT-ROME INTERNATIONAL SCHOOL
Via Filippo Tajani 50
00149 Roma
tel. 06559-5305 – fax 06559-5309
Early Childhood – Primary – Middle School
http://www.ambrit-rome.com

AMERICAN OVERSEAS SCHOOL OF ROME
Via Cassia 811
00189 Roma
tel. 06334-381 – fax 063326-2608
Pre-Kindergarten – Elementary – Middle – High School – Boarding
http://www.aosr.org/

BRITANNIA INTERNATIONAL SCHOOL OF ROME
Via Ernesto Parisi
00134 Roma (Lazio)
06 45478047
www.britanniainternationalschool.it

CASTELLI KINDERGARTEN
Via dei Laghi km. 8,600
Logetta di Marino, A9
00047 Marino (Roma)
tel. 069366-1311
For ages 3 to 6 years
http://www.romeschools.org/castelli%20kindergarten.htm

CASTELLI INTERNATIONAL SCHOOL
Via degli Scozzesi 13
00046 Grottaferrata (Roma)
tel.& fax 069431-5779
Grades 1 to 8
http://www.castelli-international.it

CORE INTERNATIONAL SCHOOL
Via Crati 19
00199 Roma
tel. 06841-1137
Nursery – Primary School
http://www.coreinternationalschool.it

GREENWOOD GARDEN SCHOOL
Via Vito Sinisi 5
00189 Roma
tel. 063326-6703 – fax 063326-6703
Early Childhood – Development Center
E-mail: greenwoodgarden@libero.it

KENDALE PRIMARY INTERNATIONAL SCHOOL
Via Gradoli 86
Tomba di Nerone – Via Cassia Km 10.300
00189 Roma
tel. & fax 06332-67608
For ages 3 to 11 years

MARYMOUNT INTERNATIONAL SCHOOL
Via di Villa Lauchli 180 (Via Cassia Antica Km. 7)
00191 Roma
tel. 06362-9101 – fax 063630-1738
Early Childhood to Grade 12
http://www.marymountrome.org/

ROME INTERNATIONAL SCHOOL
Viale Romania, 32
00197 Roma
tel. 068448-2650 – 068448-2651
fax 068448-2653
Kindergarten – Elementary School
http://www.romeinternationalschool.it/

ST. FRANCIS INTERNATIONAL SCHOOL
Via delle Benedettine, 50b
00135 Roma
tel. – fax 06355-11023
Early Childhood – Primary – Middle School
http://www.stfrancis-school.it/

ST. STEHPEN’S SCHOOL:
Via Aventina, 3
00153 ROME ITALY

http://www.ststephens-rome.com/

http://www.southlands.it/

SOUTHLANDS ENGLISH SCHOOL IN ROME
Via Teleclide 40 – 00124 ROMA (CASALPALOCCO) – ITALY

SOUTHLANDS ENGLISH SCHOOL IN ROME
Via Teleclide 40 (Via Epaminonda)
Casal Palocco
00124 Roma
tel. 06505-3932 also 06509-38771 – fax 065091-7192
Nursery – Kindergarten – Primary School
www.southlands.it

ST. GEORGE’S BRITISH INTERNATIONAL SCHOOL
Via Cassia Km. 16
00123 Roma
tel. 06308-6001 – fax 063089-2490
For age 3 to 18 years
http://www.stgeorge.school.it/

ST. STEPHEN’S SCHOOL
Via Aventina 3
00153 Roma
tel. 06575-0605 – fax 06574-1941
Grades 9 to 12 – Boarding

http://www.ststephens.it/

THE NEW SCHOOL
Via della Camilluccia 669
00135 Roma
tel. 06329-4269 – fax 06329-7546
Nursery – Kindergarten – Primary – Secondary School
http://www.newschoolrome.com/

TEDESCO

SCUOLA GERMANICA ROMA
Via Aurelia Antica 397-403
I-00165 Roma
http://www.dsrom.de/

SCUOLA SVIZZERA DI ROMA
Via Marcello Malpighi 14
00161 Roma
Tel +39 06 440 21 09
http://www.scuolasvizzeradiroma.it

FRANCESE

LA MAISONNETTE
varie sedi a Roma, trilingue IT, FR, EN
http://www.lamaisonnette.net/

LYCEE CHATEAUBRIAND ROMA
2 sedi a Roma
http://www.apechateau.eu/

SPAGNOLO

LICEO CERVANTES
Via di Porta San Pancrazio, 9
00153 Roma
Tel. 06 5882252
http://www.educacion.es/exterior/centros/cervantes/es/home/index.shtml

Se ne avete altre da segnalare fatecelo sapere. Se mandate i figli ad una di queste scuole diteci cosa ne pensate, pro e contro, altre mamme e papa’ ve ne saranno grati.

164 Comments

  1. Amberina
    Posted 28/05/2013 at 22:54 | Permalink

    Salve,
    Esistono nidi internazionali dove viene parlato l’inglese o il francese a ROma in zona centro? Ho una figlia di 1 anno che vorrei da settembre inserire in un nido dove puó apprendere già una lingua straniera…All’ambrit da che età si entra?
    Grazie

    • Stefano
      Posted 27/02/2014 at 10:47 | Permalink

      Vicino alla stazione vaticana in via delle Fornaci esiste un asilo nido privato gestito da un’educatrice belga dove parlano francese e italiano. L’asilo si chiama “Villa delle Rondini”. Lo hanno frequentato entrambi i miei figli e ci siamo trovati molto bene.
      Sito web: http://www.nidovilladellerondini.com/
      Ciao
      Stefano

  2. Susanna
    Posted 29/05/2013 at 09:31 | Permalink

    Buongiorno,
    si ci sono scuole del genere, per esempio lo Chateaubriand è in zona centro, tra piazzale Flaminio e Via dei Villini, sono diverse sedi. E’ molto qualificato non sono sicura dell’età di entrata per i bimbi. La Ambrit è molto ambita e molto costosa, si trova in zoan Aurelia, penso prendano i bimbi dai tre anni.

  3. Susanna
    Posted 29/05/2013 at 09:34 | Permalink

    Vorrei invece chiedere se qualcuno conosce il Cervantes al Gianicolo, vorrei mandare mia figlia lì dopo i tre anni e me ne hanno parlato benissimo. Se avete esperienza vi prego di scrivermi le vostre impressioni.
    Domanda n 2: a livello pedagogico, c’è qualche contro indicazione nel mandare bimbi di tre anni in una scuola dove parlano una lingua straniera, il bimbo ha qualche trauma o destabilizzazione nel sentire un idioma diverso da quello a cui è abituato?

    • lilly
      Posted 18/07/2013 at 12:52 | Permalink

      gentile Susanna.
      mio figlio frequenta la scuola spagnola ( 3 elementare)… posso dirti soltanto che la struttura non è molto adatta perche non ci sono spazzi per giocare(oltre che piccoli terrazzi dove si alternano i gruppi) in oltre le classe sono molto affollate e le aule piccole. questo a mio avviso è il grande contro che ha la Cervantes , per il resto sono molto soddisfatta perche credo ci siano degli insegnanti davvero bravi sia spagnoli che italiani.
      Riguardo la seconda domanda : tre anni è proprio l’ettà giusta perche i bambini a questa età imparano in modo spontaneo senza rendersene conto ..e non conosco nessun bambino bilingue che abbia traumi o destabilizzazione emozionali anzi credo che i bambini bilingue abbiano soltanto dei vantaggi nel parlare una seconda o terza lingua!!

  4. Chiara
    Posted 04/09/2013 at 12:39 | Permalink

    Ciao a tutti,
    sto in questi giorni cercando di farmi un’idea su quale potrebbe essere la migliore scuola internazionale per mia figlia.
    Mi sono orientata per la New school o il St George, l’unico problema è che con entrambe perderebbe un anno in quanto compie i 3 anni il 24 settembre 2014 e quindi la prenderebbero nel 2015…
    L’alternativa sarebbe Marymount International, ma è una scuola Americana, mentre mi ero fatta l’idea che il sistema Britannico fosse migliore.

    Qualcuno ha avuto lo stesso problema di accesso per via dell’età?
    Ho visto anche che c’è il greenwood garden school che sarebbe una materna, qualcuno ha informazioni in merito?

    Grazie
    Chiara

    • Posted 04/09/2013 at 14:40 | Permalink

      Cara Chiara,
      lo so, quello della cut-off date diversa è un problema. A lungo termine l’anno perso si riguadagna se continui nel sistema inglese con le superiori (che durano 4 anni, sia nel caso di A levels che se scegli l’IB, ne ho scritto su questo sito http://www.educazioneglobale.com/2013/05/ib-o-a-level-qual-scegliere/).
      Se ti “accontenti” di una scuola bilingue, il Marymount di via Nomentana accetta chi ha compiuto gli anni entro il 31 dicembre.
      Altrimenti le scuole britanniche hanno tutte quella cut – off date (31 agosto o 1 settembre).
      Però vale la pena aspettare un anno in più se si guadagna una lingua.
      Della Greenwood Garden non ho esperienza diretta.
      A mio parere, st George e New school rimangono didatticamente le scuole migliori
      Elisabetta C.

      • Chiara
        Posted 04/09/2013 at 14:52 | Permalink

        Ciao Elisabetta,
        ti ringrazino per le info.
        in realtà il mio intento era quello di far fare a mia figlia fino alle elementari e poi alle medie mandarla ad un scuola pubblica Italiana, però in questo caso come dici tu perderebbe troppo tempo.
        Per quanto riguarda il Marymount ho visto che c’è anche quello solo Americano a Via Lauchi(non bilingue). Ma avevo comunque dei dubbi sul sistema Americano, soprattutto per l’inserimento alla scuola Italiana dopo le elementari, non vorrei che poi mia figlia si trovasse in difficoltà.
        Ho saputo di ragazzi che venivano dall’Oversease che non sono riusciti ad essere ammessi alle scuole medie Italiane.
        Sai qualcosa rispetto alle difficoltà che potrebbero incontrare?
        Grazie
        Chiara

        • Posted 04/09/2013 at 15:04 | Permalink

          Si, ne so qualcosa da figli di amici. In sostanza gli unici che sono rientrati con successo nella scuola italiana alle medie sono quelli della Core (ne ho ben 5 esempi di 3 famiglie diverse, dunque una piccola casistica).
          Dal S. George so di un ragazzino che è rientrato alle medie italiane senza problemi ma a scuola era ed è molto molto dotato.
          La coperta è sempre troppo stretta: i primi anni occorre integrare l’inglese con ragazze alla pari, summer camps ecc.. ma dopo molti anni di scuola internazionale serve una maestra italiana al pomeriggio e che sia pure brava, per tenere i piedi in due staffe. Diciamo che fino alla seconda elementare puoi chiudere un occhio, dagli 8-9 anni se vuoi tenerti aperta l’opzione di rinetro nel sistema italiano devi essere vigilante.
          Non è poi solo un problema di lingua, guarda, è che la scuola italiana è molto tradizionale mentre sia quella inglese che quella americana sono più avanti (lavoro di gruppo, uso della tecnologia, critical thinking ecc..). Molti ragazzini abituati a mettere in discussione tutto non si ritrovano poi con una prof pedante che chiede le declinazioni in latino… è un discorso un pò lungo da spiegare ma, nel mio piccolo, anche alla bilingue vedo la differenza tra docenti inglesi, che magari ti spiegano il sistema solare usando i ragazzini come pianeti per spiegare i movimenti orbitali e docenti italiane che insistono sull’analisi grammaticale fino allo spasimo…non è che gli uni siano meglio degli altri, anzi spesso gli italiani sono più colti, ma l’approccio è più antico…nella vita serve l’uno e l’altro, penso
          Ti ho dato food for thought?
          Elisabetta C.
          http://www.educazioneglobale.com

  5. susanna
    Posted 04/09/2013 at 15:17 | Permalink

    Buongiorno a tutti, vorrei sapere se qualcuno manda i figli alla scuola spagnola del Gianicolo e se può darmi impressioni sull’insegnamento e l’ambiente. Vorrei mandare mia figlia che compirà tre anni a Giugno.
    Grazie
    Susanna

  6. Dulce
    Posted 13/09/2013 at 06:45 | Permalink

    Are there any good international schools in EUR/Ardeatino? No Casal Palocco. I have only read posted comments around schools in the North or Rome center. Britannia is an option but would like to hear your comments. Highlands is another close alternative but I’m not sure about their qualification as an imternational school. My twinboys are almost three years old and are exposed to English and Spanish at home. We would like them to grow perfectly bilinguals (or tri-lingual including Italian) and are evaluating international schools around us. We live in Ardeatino area, so Casal Palocco is as far as Marimount. Any suggestions?
    Thanks and regards,
    Maria

    • Posted 23/09/2013 at 10:03 | Permalink

      Hi Maria (or Dulce?),
      all I can tell you is that Highlands is a bilingual school (such as Istituto Marymount where two of my children go) and not an international one. In fact the focus is on acquiring the language (certified by Cambridge ESOL examinations) and not going through british or american schools programmes of study (i.e. key stages, GCSE, A levels or american diploma or IB).
      Proof is that it is not listed in the Rome International School Association pages (http://www.romeschools.org/).
      As far as quality goes, I now schools in that area only by their websites so I could not tell you more, hope somebody else will.
      Ciao
      Elisabetta C.
      http://www.educazioneglobale.com

  7. silvia
    Posted 24/09/2013 at 14:39 | Permalink

    Salve
    Noi siamo una famiglia che vive attualmente negli States a Washington D.C abbiamo una figlia bilingue che sta frequentando la scuola elementare americana il second grade .
    Il prossimo anno rientreremo in Italia e stiamo tentando di iscriverla ad una scuola internazionale a Roma abbiamo già ottenuto il via libera dalla Southlands a Casal Palocco e volevamo sapere l’esperienza di mamme i cui figli frequentano questa scuola .
    Grazie
    Silvia

    • MK
      Posted 03/10/2013 at 14:26 | Permalink

      Anche io sto rientrando dagli Stati Uniti, ma mi sto orientando per la Britannia, con la quale ho preso gia’ contatti. E’ una scuola piccola e questo mi piace. Qualcuno ha commenti/notizie su questa scuola?
      Grazie!!

  8. Nayantara
    Posted 08/10/2013 at 12:19 | Permalink

    Buongiorno a tutti,

    Anche noi stiamo pensando alla possibilitá della Britannia. Le nostre figlie hanno 5.5 e 3.5 anni e sono bilingue entrambi.
    Sarebbe utile sapere se la classe che si formerá (equivalente della 1 elementare Settembre 2014) sará multinational e mista (maschi e femmine). Sarebbe l’ideale. Se vi sono persone fra voi che rientrano in questa fascia e stanno pensando alla Britannia, potremmo contattarci.
    Noi viviamo in zona Eur.

    Grazie e distinti saluti,
    Nayantara

    • MK
      Posted 08/10/2013 at 14:36 | Permalink

      Ciao Nayantara, a me al telefono mi hanno detto che nelle class 1 and 2 attualmente c’e’ un 60% di stranieri e un 40% di italiani, il che non e’ malissimo. Tra l’altro l’alternativa a questa scuola per me sarebbe la Southland (perche’ noi viviamo all’AXA, ma lavoriamo all’EUR) ma i nostri colleghi che ci hanno mandato i figli in precedenza non erano molto contenti.. Altra alternativa in zona e’ l’Ambrit, di cui ho sentito parlare molto bene, ma e’ davvero molto cara.
      Voi avete visitato la scuola?

      • silvia
        Posted 08/10/2013 at 19:35 | Permalink

        Salve
        noi abbiamo deciso di iscrivere la nostra bimba alla Southland dopo aver telefonato a tutte le scuole internazionali di Roma ,leggendo attentamente i programmi ma soprattutto facendo il colloquio con il principal .Parlando poi con alcuni amici di Roma siamo venuti a sapere che è una scuola valida ,seria che fornisce una preparazione eccellente ma soprattutto consente di accedere senza problemi anche alla scuola media italiana .

        • MK
          Posted 09/10/2013 at 13:52 | Permalink

          Ciao Silvia,
          chiaramente le esperienze variano da alunno ad alunno, ma le figlie dei miei amici (che provenivano dall’estero, proprio come mia figlia, e che quindi avevano un livello alto di inglese) si sono trovate cosi male che alla fine i genitori hanno scelto di ritirarle. E’ chiaro che se devi imparare l’inglese da zero (e questo non sara’ il caso dei tuoi figli) e’ una buona scuola, ci mancherebbe! Io abito proprio la’ vicino, ma ho deciso comunque di farmi un pezzetto in macchina, tanto per non rischiare.. Spero che comunque i tuoi figli si trovino bene!

      • Nayantara
        Posted 09/10/2013 at 10:48 | Permalink

        Ciao MK e tutti,

        Le statistiche sono buone allora, 60-40 é il giusto. La scuola ancora non l’abbiamo visitata dentro, soltanto un giro da fuori. Abbiamo amici i cui figli hanno frequentato la Britannia fino all’anno scorso e si sono trovati bene. Andró a fare una visita di persona e a parlare con i dirigenti non appena possibile.
        Mi chiedo se possiamo giá contattarci fra genitori che pensano di mandare i figli in 1 elementare dal settembre 2014. Cosí potremmo avere un’idea di come sarebbe composta la classe. Saluti, Nayantara

        • MK
          Posted 09/10/2013 at 13:55 | Permalink

          Ciao Nayantara,
          io “purtroppo” dovro’ iscrivere mia figlia gia’ da gennaio 2014 (perche’ torniamo in Italia a dicembre), quindi l’anno prossimo sara’ gia’ in class 2. Se ti fa piacere, pero’, puoi contattarmi (ma non so come possiamo fare a scambiarci l’email) ed incontrarci quando ritorneremo a Roma.

  9. Romy
    Posted 10/01/2014 at 22:26 | Permalink

    Buongiorno a tutti, anche noi vorremmo iscrivere le nostre bimbe ad una scuola bilingue. Siamo di Roma Nord, vicino a noi c’è la St.George ma per noi e’ un po’ troppo costosa, ultimamente sentiamo spesso parlare della Casa della Ghianda, in via della Giustiniana..qualcuno la conosce o ci può dare qualche dritta? Grazie!!!!

    • Chiara
      Posted 23/01/2014 at 16:52 | Permalink

      si la conosco, ho sentito dire che è molto buona perché è stata fatta da un papà che non trovava una scuola internazionale che gli piaceva per i figli.
      Anche gli spazi sono molto belli.
      Però è solo materna, non ci sono elementari e medie e quindi quello dipende da te se sei più orientata a inserirla fin da subito in un contesto di scuola oppure ti va bene anche un asilo.

      • gina
        Posted 03/03/2014 at 16:52 | Permalink

        Ciao!!! non riesco a trovare info precise su questa scuola! Ma per caso sai se è una associazione culturale o se ha anche altri nomi?

        • Posted 04/03/2014 at 08:05 | Permalink

          Come facevi a NON trovarla? Ho scritto il nome su google il nome ed è stato il primo risultato… :)
          comunque eccola
          http://www.casaghianda.it/
          Since 1999 La Casa della Ghianda has been providing quality education for children of nursery and pre-school age. The association expanded to include reception, and recently, primary classes.

          Elisabetta C.
          educazioneglobale

          • gina
            Posted 07/03/2014 at 11:22 | Permalink

            sisi!! il sito lo avevo trovato, ma essendo una mamma molto (troppo) apprensiva, ho notato che non ci sono partite iva o codici fiscali e non vorrei che dietro una bella facciata, ci fosse una truffa. Non riesco a capire se sia una associazione o cosa, non ci sono info per eventuali versamenti per la retta… vorrei capire ciò!

    • valentina
      Posted 23/01/2014 at 16:56 | Permalink

      io ho visitato la casa della ghianda e l’impressione è stata ottima.
      bella struttura, direttrice competente e programmi completi.
      però è solo un’impressione perchè non ho figli che la frequentano (purtroppo)
      l’unico vero neo è la distanza: la flaminia/cassia per “rientrare a roma” sono sempre trafficatissime.
      per questo l’ho scartata.

  10. Chiara
    Posted 22/01/2014 at 13:16 | Permalink

    Ciao a tutti!

    Proprio in questi giorni stiamo prendendo la difficile scelta con mio marito per la scuola Iternazionale, noi viviamo a Roma e attualmente abbiamo ben poche opzioni, volevo chiedere se qualcuno ha esperienza diretta o indiretta della Rome International School?

    Molti dicono che c’è un ambiente poco stimolante e che i bambini non imparano l’inglese e sono soldi buttati, allora a quel punto tanto vale mandare i figli ad una scuola pubblica e poi fare integrazioni con lezioni in inglese?
    Mi chiedo se questo sia possibile dal momento che ho verificato e le insegnanti sono tutte madrelingua a partire dalla Nursery…
    Io dovrei segnare mia figlia a settembre quando farà 3 anni, e la Rome International mi sembrava una scelta discreta dal momento che appunto non è né solo Inglese né solo Americana…
    Inoltre diciamo che nelle scuole Inglesi a cui ho provato sono in lista d’attesa con ben poche chance (The Core; St Georges; New School; Overseas) e l’altra alternativa sicura diciamo sarebbe il Marymount International…
    Fatemi sapere
    Grazie

    • Rose
      Posted 22/01/2014 at 13:48 | Permalink

      Ciao Chiara,
      mia figlia frequenta la RIS da due anni. Lei si trova benissimo e non posso dire che non abbia imparato nulla. Parla l’inglese, lo capisce, ha un’ottima pronuncia.
      Il principale difetto della scuola è la prevalente presenza di italiani e l’assenza di un divieto di parlare in italiano. Ne deriva che i bambini, tra loro, parlano sempre in italiano e questo fa sì che per loro l’inglese non sia, mentalmente, la prima lingua.
      Per ottenere buoni risultati sull’inglese mandando un bambino in una scuola italiana, dovresti integrare con almeno 10 ore di lezioni inglesi. Il che, a mio avviso, non sarebbe fattibile, né in termini di tempistica né in termini di costo.
      Altro difetto è l’attuale struttura, ma da settembre 2014 la scuola si sposterà nella nuova sede che è molto bella.
      Di certo il costo non è poi un fattore invitante.
      Mentre sugli stimoli devo dire che non ne mancano. Soprattutto in kindergarten.
      Quello che posso garantirti che tutti i bambini che frequentano la classe di mia figlia sono felici di andare a scuola e adorano gli insegnanti.
      Questo è un dato di non poco conto per quanto mi riguarda.
      Per finire, mi permetto una riflessione sulle inutili discussioni e comparazioni che le mamme adorano fare in questa incomprensibile gara alla scuola migliore.
      Il più delle volte, i commenti di queste mamme non riguardano i contenuti della formazione e si basano sul “sentito dire”.
      Ciao

      • Chiara
        Posted 23/01/2014 at 15:04 | Permalink

        Ciao Rose,
        grazie per le informazioni, abbiamo ora le idee più chiare e credo proprio che la iscriveremo al RIS!

    • Posted 22/01/2014 at 20:56 | Permalink

      Non ho notizie di prima mano ma di seconda si e le due persone che hanno figli alla Rome international school alla nursery/kindergarten ne sono contente (non ho però avuto modo di verificare il livello di inglese dei bambini in questione). Quello che penso non sia ancora un granchè è la high school della RIS, ma, considerando tutto quello che ci stanno investendo, penso che alla fine diventerà una buona scuola (ma, al momento, quanto ad IB fanno meglio altre).
      ciao
      Elisabetta C.
      (www.educazioneglobale.com)

  11. Ilaria
    Posted 26/02/2014 at 12:21 | Permalink

    Buongiorno
    sono mamma di due bambini. Simone di 2 anni adesso e Gabriele di 5 anni a giugno. Dal prossimo anno mi piacerebbe mandarli insieme in una scuola bilingue o comunque in una scuola che sia all’altezza di insegnarli le lingue in maniera appropriata. Viviamo a Fregene. Qualcuno di voi mi sa consigliare una scuola non troppo lontana ma efficace? Grazie Ilaria

  12. Federica
    Posted 28/02/2014 at 10:04 | Permalink

    Buongiorno, qualcuna di voi sa darmi informazioni sulla St Francis?
    Oppure conoscete qualcuno che ci va?
    Grazie mille

  13. Romy
    Posted 28/02/2014 at 13:26 | Permalink

    Buongiorno, qualcuno invece sa dirci qualcosa dell’Irish school a Roma? Sappiamo che non è realmente una scuola bilingue, cioe’alla scuola materna hanno quasi 20 ore di inglese a settimana, ma alle elementari le ore di inglese sono circa 7. Questo perché è’ una scuola italiana paritaria, quindi questo e’ il limite imposto dal ministero del l’istruzione. La cosa non ci dispiace, per ne’ in questo modo c’è un buono studio della lingua inglese (ovviamente non bilinguismo) senza però togliere all’italiano! Qualcuno sa dirci qualcosa in più?

    Grazie!!!!!!

  14. chiara
    Posted 05/03/2014 at 15:49 | Permalink

    e quando hai fatto la scelta di iscrivere i figli ad una bilingue, hai anche deciso quale (Marymount), comparando qualità-posizione-prezzi, ma le liste di attesa sono così lunghe che forse non ci rientrerai neanche al compimento dei loro 18 anni?

    i miei figli di 7 e 4 anni si devono per forza inserire in classi già formate…a numero chiuso… con liste d’attesa infinite…..e puoi solo sperare che nei prossimi anni un cospicuo numero di iscritti si trasferisca all’estero!!

    • Posted 06/03/2014 at 08:27 | Permalink

      So bene che il Marymount ha liste di attesa chilometriche…e sono vere, posso assicurare. Ti segnalo una cosa, come second best (ma non ne so molto). La scuola Maria Ausiliatrice di via Dalmazia (altra paritaria) dall’anno prossimo ha adottato un sistema di certificazione Cambridge (non gli ESOL) con relativi insegnamenti in inglese. Si chiama “Checkpoint Cambridge 1″ mi pare. Ora, quante e quali materie facciano in inglese e SE hanno insegnanti madrelingua non so. So che sono molto pieni anche lì, ma magari puoi fare un salto a chiedere informazioni. Tra l’altro costa molto meno del Marymount. Al limite, se credi sia una valida scelta, può essere una soluzione temporanea (ovviamente se la visiti aspettiamo i tuoi commenti)
      Io ne ho scritto (vedi anche i commenti al post) ma a proposito dei Licei:
      http://www.educazioneglobale.com/2013/11/licei-pubblici-italiani-cambridge-international/
      ciao
      Elisabetta C.
      educazioneglobale

  15. siria
    Posted 02/04/2014 at 15:42 | Permalink

    mio figlio frequenta l’highlands dell’eur dalla scuola materna e attualmente si trova in 3° elementare.
    Posso dirti che per la materna è eccellente il bilinguismo (2 ore di italiano 2 di inglese spessimimo con insegnati madrelingua).
    Per le elementari la lingua inglese passa ion secondo piano come meno qualificate sono le insegnanti spesso non madrelingua, mal retribuite e lasciano spesso la cattredra perchè trovano situazioni lavorative più stabili.

  16. Vera L. G.
    Posted 07/04/2014 at 15:19 | Permalink

    Ciao a tutti, volevo chiedere, per cortesia, se qualcuno ha esperienza alla scuola Britannia di Roma. Ci sono alcuni post dell’anno scorso, ma nessun feedback successivo sulla scuola. Per caso le utenti Nayantara e MK hanno iscritto i bambini alla Britannia? Avete degli aggiornamenti? Mi piacerebbe molto sapere se qualcuno ha dei figli scritti e come si trova con gli insegnanti e con il programma didattico.

    Io la ho visitata, sto valutando se è una delle alternative per la mia bimba di tre anni che inizierebbe dal kindergarten a settembre. La mia opinione si limita alla palazzina e gli attrezzi, che secondo me lasciano un pochino a desiderare. Alla scuola mi hanno detto che con i loro costi questo è lo standard che possono offrire. Qualcuno ha esperienza diretta o indiretta? Grazie. Vera

One Trackback

  1. [...] metodo usare per il BilinguismoBilinguismo in AzioneTrilinguismoBlogPlaygroupsScuolaScuole Internazionali a RomaLibri, CD, DVDChi [...]

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Subscribe without commenting